Contattaci per conoscere la disponibilità. Spedizione gratuita in Italia. Ignora

Come vestirsi con il freddo

Come vestirsi con il freddo

Come vestirsi con il freddo?

Sembra una domanda scontata, con una risposta scontata, ma in realtà non è cosi.

A differenza del caldo estremo, quando fa molto freddo riusciamo a difenderci con indumenti adeguati, se quando fa caldo, l’unico rimedio che rimane dopo esserci vestiti il più leggeri possibile è l’aria condizionata, al contrario, possiamo coprirci con più strati per separare il nostro corpo dalla temperatura esterna.

Quindi, cosa dobbiamo tenere in considerazione quando le temperature si abbassano e i brividi di freddo ci salgono per la schiena?

Facciamo una premessa, oggi il mercato grazie alle nuove tecnologie ha immesso sul mercato prodotti creati con materiali di derivazione sportiva o comunque tecnica. Facendo delle opportune scelte, possiamo proteggerci dal freddo con capi di abbigliamento leggeri, pratici e caldi.

In questo articolo, voglio suggeriti alcuni trucchi di come vestirsi con il freddo, utilizzando anche capi di abbigliamento che non nascono per la città, ma che sono un ottimo rimedio alle basse temperature.

Dividiamo l’abbigliamento in tre categorie principali:

  • Intimo
  • Corpo
  • Esterno

Come vestirsi con il freddo?

In linea di massima, i miei suggerimenti sono rivolti a chi vive in città, dove le teperature possono scendere molto, ma mai tanto, rispetto a chi vive in montagna o alta montagna.

Intimo: È lo strato più importante, quello a contatto con il nostro corpo, deve essere aderente, non stretto e fastidioso, dobbiamo tenerlo indosso tutto il giorno, se fai un lavoro dove passi molto tempo all’aperto, il mio consiglio è quello di utilizzare una maglia maniche lunghe termica e un pinocchietto da tenere sotto i pantaloni.

Pinocchietto, ma cosa stai dicendo? Si, qui ci viene in aiuto l’abbigliamento tecnico per attività all’aperto.

Usa maglie tecniche termiche, a maniche lunghe o corte sono l’ideale come barriera, sotto i pantaloni aggiungi una calzamaglia da running, essendo pensate per lo sport, sono ideali in fatto di protezione, traspirabilità e comfort. Le trovi in un qualsiasi negozio specializzato a tutti i prezzi, anche le più economiche sono un buon prodotto.

Corpo: Il corpo è la parte visibile quando ci togliamo il cappotto o il piumino, non rinunciamo al nostro look.

Per la parte alta, se abbiamo uno strato intimo descritto sopra, non avremo molti problemi, ma per i più freddolosi, possiamo pensare ad una camicia pesante, le flanelle di cotone sono le più calde, abbinate ad un maglione in lana o caschmere, se non vuoi indossare una camicia, puoi sempre scegliere un dolcevita pesante abbinata ad una maglia tecnica maniche lunghe.

Per la parte bassa (lo dico alle signore) evitare assolutamente le gonne, anche se usate calze pesantissime, lasciano a contatto le gambe con l’aria fredda, che a lungo andare si raffredderanno, prediligere pantaloni in lana o cotone invernale e non troppo aderenti, tenendo un leggero grado di morbidezza, consente di creare uno strato d’aria tra il pantalone e le gambe che creerà un piccolo coscino termico. Da evitare assolutamente Jeans aderenti, ma se indossi una calza maglia lunga o a pinocchietto da running, potrai indossare anche i tuoi jeans preferiti.

Scarpe: Le donne possono sbizzarrirsi con stivali e stivaletti di varie altezze, ma bisogna sempre tenere in considerazione una cosa, la suola o il fondo. Sia donne che uomini, devono prediligere scarpe con fondo a carrarmato o in para alti, più spazio metteremo tra la pianta del nostro piede e la strada, più tragitto deve fare il gelo per raggiungere i nostri piedi. Qui devo sottolineare una cosa, non andate al risparmio comprando calzature economiche, sono costruite con materiali scadenti che non hanno caratteristiche termiche adeguate, rischiate di trovarvi ai piedi scarpe, si invernali, ma gelide come il ghiaccio. Da evitare sneakers in generale, sopratutto con neve o pioggia.

Esterno: Dopo tutti i suggerimenti detti sopra, non avrete bisogno di capi di abbigliamento particolarmente pesanti, ma se il freddo vi attanaglia, o dovete passare molte ore all’aperto con temperature polari, qui ci vengono incontro i piumini, sia in vera piuma che in ovatta. Prediligere i piumini con interno in vera piuma, ma se non volete questo tipo di indumento, anche i giubbotti con imbottitura in ovatta possono essere molto caldi. In alternativa potete aggiungere un giaccone o sottogiacca aggiuntivo, per creare un ulteriore strato termico come i piumini mix match di Up to Be.

E per finire, bisogna proteggere le estremità, quelle più soggette a raffreddamento, cappelli, guanti e calze, ancora una volta arrivano in aiuto gli indumenti tecnici. Ma che cavolo! No un minimo di immagine, cappellini in maglia a cuffia per proteggere le orecchie, scegli il cashmere, cosi come guanti e calze. Non ci sono compromessi, è la fibra naturale più calda in assoluto.

Spero di esservi stato utile nei consigli di come vestirsi con il freddo, per qualsiasi domanda non esitare a conttarmi, o scrivere nei commenti, sarò ben felice di aiutarti nellae tue scelte.

Se questo articolo ti è piaciuto, anche un semplice like a noi fa piacere, se lo condividi, ne sarei ancora più felice

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 18 =